giovedì 2 marzo 2017

Una città di invalidi, ma 1 su 3 è falso

Solo qualche giorno fa i carabinieri di Napoli hanno messo agli arresti 55 dipendenti dell’ospedale Loreto Mare. Un neurologo, un ginecoloco, 9 tecnici di radiologia, 18 infermieri professionali, 6 impiegati amministrativi, 9 tecnici manutentori e 11 operatori sociosanitari. Tutti accomunati dallo stesso vizio: incassare lo stipendio senza mettere piede in ufficio. C’era chi andava a fare lo chef, chi preferiva il tennis e chi si recava in gioielleria. Tutto tranne che lavorare. Un caso isolato? Forse.

mercoledì 1 marzo 2017

Il 5% dei contribuenti mantiene mezza Italia

Le tabelle del Dipartimento delle finanze sono compilate con certosina meticolosità. Ma i conti del fisco continuano a non tornare. Almeno sotto il profilo dell’equità. Mentre tecnici ed esperti si ostinano a storcere il naso di fronte a qualsiasi ipotesi di flat tax o di riduzione delle aliquote marginali, il sistema italiano a cinque scaglioni Irpef, presunto modello di armonia tributaria, continua a produrre macroscopiche sproporzioni redistributive.

domenica 19 febbraio 2017

I tassisti si sentono traditi dalla politica. A Roma e Milano servizio col contagocce

Non si placa la rabbia dei tassisti per lo sgambetto del Pd, che ha inserito nel Milleproroghe il rinvio di un anno delle norme anti Uber. Ieri per il terzo giorno consecutivo il servizio di taxi a Roma è stato praticamente inesistente, garantendo solo il trasporto per gli utenti disabili e quello da e per gli ospedali. Deserti gli aeroporti di Fiumicino e Ciampino, dove l’unico servizio accessibile è quello messo a disposizione da Aeroporti di Roma, che si è attrezzata con delle navette per agevolare i viaggiatori nei trasferimenti verso Roma.

venerdì 17 febbraio 2017

Milleproroghe, 2mila fregature. Però lo votano tutti lo stesso

Il senso del Milleproroghe è tutto nel primo comma dell’articolo 9, che tiene in vita per un altro anno il Commissario del sisma in Irpinia del 1980. La struttura è nata nel 2003 per chiudere tutte le pendenze burocratiche legate agli interventi di ricostruzione post terremoto. Nel 2012, dopo «soli» nove anni, il governo Monti ha deciso che poteva bastare, disponendo la cessazione dell’incarico per la fine del 2013. Ogni anno, però, il Parlamento si è fatto carico di prolungare la sopravvivenza dell’organismo.

giovedì 16 febbraio 2017

Stato banchiere coi nostri soldi: 5 miliardi per gli istituti veneti

Che i soldi di Atlante erano finiti lo si era capito da un pezzo. Così come si è intuito che il fabbisogno di capitale delle due ex popolari venete sta lievitando giorno dopo giorno. Senza dare troppo clamore alla vicenda, ad ammettere la necessità di un soccorso pubblico per Veneto Banca e Pop Vicenza è stato qualche giorno fa lo stesso Alessandro Penati, patron del fondo Quaestio Sgr che controlla, attraverso Atlante, circa il 99% delle due banche. Finora, però, sembrava che in ballo ci fosse un piccolo aiutino. Magari con l’eventuale sottoscrizione da parte del Tesoro delle quote di aumento di capitale non coperte dai privati.

mercoledì 15 febbraio 2017

Tulliani, case e bolidi a spese degli altri

Quando, nell’estate del 2010, comparvero su Chi le foto di Giancarlo Tulliani che lavava allegramente la sua Ferrari 458 Italia (una supercar prodotta in numero limitato da 197mila euro) con la fidanzata, il sospetto che qualcosa non tornava lo ebbero in molti. Residenza monegasca, belle macchine, capi firmati.

martedì 14 febbraio 2017

La Ue dà i numeri: l'Italia cresce meno di tutti

Pierre Moscovici, forse spinto dalle nubi che si addensano sulla Francia, ce l’ha messa tutta per indorare la pillola. Presentando ai giornalisti le «previsioni di inverno» della Ue, il commissario agli Affari economici ha spiegato che nei confronti dell’Italia non c’è alcun «ultimatum» e che Bruxelles sta discutendo «in un clima molto costruttivo con il governo e in particolare con il ministro Pier Carlo Padoan».

domenica 12 febbraio 2017

I sette mesi di disastri della Raggi

Virginia Raggi ha iniziato a pattinare maldestramente sul ghiaccio ancor prima di salire al Campidoglio. Robe di poco conto, come l' omissione della pratica da avvocato nello studio Previti nel curriculum o la promessa non mantenuta di presentare la squadra prima del voto, a cui inizialmente nessuno ha dato eccessivo peso. In realtà, si trattava di piccoli refoli che annunciavano l' imminente bufera. 

sabato 11 febbraio 2017

Inizia il crollo dei grillini: in una settimana perso il 2%

Scrive il senatore M5S Nicola Morra, che definisce «nauseante» il titolo di Libero dedicato alla sindaca Virginia Raggi, che il cambiamento che i grillini porteranno in Italia «passerà anche da un cambiamento della qualità della stampa italiana. E automaticamente giornali del genere spariranno».

giovedì 9 febbraio 2017

Tutti i condomini nel caos per le comunicazioni al fisco

Quando si tratta di adempimenti, il fisco non è mai avaro: più ce ne sono, meglio è. Anche quando l’obiettivo è semplificare. Lo sanno bene gli amministratori di condominio, che in questi giorni, per alleggerire un po’ l’incombenza delle dichiarazione dei redditi dei contribuenti, come previsto dal nuovo 730 precompilato, hanno ingaggiato una estenuante corsa contro il tempo per rispettare le scadenze fissate dalla legge.